Home > Pot odds texas holdem

Pot odds texas holdem

Pot odds texas holdem

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui. Autorizzo, ai sensi del d. Leggi l'Informativa sulla Privacy. Autorizzo Non Autorizzo. Ma ignorandole completamente per troppo tempo di certo si diventa perdenti. I giocatori fortunati non durano. La corretta gestione delle varie situazioni in game è logica conseguenza di tanta pratica ai tavoli e della padronanza dei concetti di base. Vediamo insieme qualche esempio. Hero è BB. Qual è la percentuale minima da rispettare per fare call su un open preflop?

Open x2: Hero deve aggiungere 1BB su pot di 3. Open x2. Open x3: Open x3. In linea di massima vige una regola di base per quanto riguarda le pot odds: Il flop è A con A e 7 di fiori. Quindi una mano che sul momento non vi regala alcun punto, ma che potrebbe darvi grandi soddisfazioni nel prosieguo. Cosa è più giusto fare in questo caso? Andiamo a calcolare le pot odds. Abbiamo appena risposto alle domande 1 e 2 , ovvero la quantità di chip presenti sul piatto e quelle da aggiungere per continuare a giocare. Andiamo ora a vedere le out, ovvero le carte con cui potrete chiudere il vostro progetto o comunque avere un punto: È giusto ribadire che in questo caso consideriamo solo 3 carte e non 4 per l'incastro, poiché il 9 di fiori rientra nel progetto di colore ed è dunque un errore andare a conteggiarlo due volte.

Come vedete abbiamo risposto anche alla terza domanda, ovvero quella relativa alle nostre possibilità di avere successo in questa mano. Ora rispolveriamo un po' di sana matematica. Conoscete 5 carte delle 52 che ci sono nel mazzo; vuol dire che esistono ancora 47 carte sconosciute, di cui 12 vi permetteranno di vincere il colpo con un colore o una scala. Basta fare una semplice divisione, ovvero Per essere precisi 3,9 a 1.

Abbiamo visto quindi che il calcolo delle pot odds non è un'impresa impossibile, e state certi che in moltissimi casi vi aiuterà a prendere le decisioni migliori. Quella che abbiamo considerato finora è la correttezza delle pot odds nell'immediato. Ad esempio siete al flop e per continuare a giocare dovreste pagare una cifra troppo alta, non giustificata dalle vostre possibilità di vittoria.

Vi rendete conto che nel caso legaste il vostro progetto questo vi consentirebbe di portare via molte chips ai vostri avversari. In questi casi il call sarebbe comunque corretto poiché in futuro potrebbe rivelarsi molto proficuo. Quando si gioca a Hold'em si giocano progetti in continuazione. Bisogna tenere quindi presente entrambi i tipi di odds, sia le "immediate" che quelle "implied" per giocare in maniera vincente. Le odds immediate sono facili da calcolare. Se gli odds contro di voi sono meglio di 3,5 a 1 allora fate bene a vedere. Le implied odds sono gli odds che prendono in considerazione anche le puntate che si faranno nelle fasi successive di una stessa mano.

Per valutare in maniera più esatta delle implied odds ci sono molti fattori da tener presente. Come giocano gli avversari? Chi è Roman Romanovsky, il nuovo numero uno mondiale dei tornei di poker online. EPT Sochi: Gheza si conferma in rush. Un modo semplice per evitare decisioni difficili a poker. Fabrizio Petroni: Battuto sul più bello Danilo Pianeta. Giuseppe Contursi. IPO by PokerStars: Andrea Bettelli e il sodalizio con la room della picca rossa. Quali sono le principali differenze tra tornei live e mtt online? Simone Speranza. Si divide per la percentuale. Al numero che si ottiene si sottrae 1 e si ricava x: Se ad esempio la percentuale è di Applicando la formula abbiamo che Si toglie 1 ed abbiamo 2.

Quindi Sia l'odd n: Se ad esempio abbiamo 3: La tabella che vedete sotto rappresenta la probabilità che un punto o un progetto, che avete con le vostre due carte e quelle del flop, si trasformi in un punto maggiore. Ad esempio, ci dice che la probabilità che una coppia, ottenuta con le vostre due carte iniziali e con le tre del flop, diventi dopo aver visto sia turn che river un tris è del 8. Se non riuscite a chiudere la vostra mano al turn ecco la tabella che vi aiuterà a decidere se vi conviene fare call di una puntata avversaria prima che il river venga distribuito. Se giochiamo online non c'è bisogno di ricordarle, basterà aprire questa pagina e sbirciare le percentuali. Poi man mano che parteciperete ai vari tornei, a forza di guardarle, probabilmente le memorizzerete in automatico dopo qualche giorno, anche perchè sono solamente 12 numeri abbastanza intuitivi.

Se invece giocate live sarete costretti ad impararle a memoria o utilizzare il trucco, detto regola di Solomon, che sto per svelarvi. Per prima cosa dovrete individuare il numero di carte che possono farvi chiudere il punto che desiderate vengono dette outs. Ad esempio, se avete una coppia di 7 e desiderate un tris, allora nel mazzo rimangono altri due 7 che possono aiutarvi, quindi gli outs sono pari a 2. Se avete doppia coppia e volete chiudere un full house avete 4 carte a disposizione per realizzarlo, quindi gli outs sono 4.

Una volta che avete stabilito il numero di outs basterà moltiplicare sempre per 4 se siete al flop o sempre per 2 se siete al turn ed ottenere la percentuale matematica approssimativa desiderata. Facciamo un esempio pratico in quanto è più difficile a dirsi che a farsi. Prendiamo il caso in cui vogliamo promuovere la coppia in tris: In realtà se guardiamo la seconda tabella noteremo che la percentuale esatta è 8. Quindi si tratta, come già anticipato di una percentuale approssimativa. Se invece ci fossimo trovati al turn, ossia 4 carte scoperte a tavola, avremmo dovuto moltiplicare per 2. Mentre la percentuale esatta è 4. Come notate ci si discosta di poco dalla percentuale precisa se gli outs sono meno di Vorrei porre l'attenzione sul fatto che le percentuali al flop per intenderci quelle della prima tabella presuppongono che si vedano tutte le 2 carte finali turn e river , cioè una situazione di all in.

Quindi quando consideriamo le odds al flop con la prima tabella bisogna tener conto che sono valide solo se vediamo tutte le carte comuni fino all'ultima. Facciamo altri esempi:. Siamo al flop e di conseguenza il moltiplicatore è 4. Mentre la percentuale esatta, che troviamo nella tabella in alto, ci dice che è 4.

Pot Odds: Cosa Sono e Come Calcolare le Pot Odds nel Poker

Nel poker molto importanti sono iconcetti di outs, odds e probabilità. Vi spieghiamo, come definire i propri outs, come calcolare le pot odds e prendere le decisioni corrette. Supponiamo di giocare al no limit Hold'em. Il piatto . Il 6+ Hold'em è un formato di poker che si gioca come il Texas Hold'em ma con alcune eccitanti. Data per buona la palese necessità di abilità specifiche per essere un giocatore vincente di Texas Hold'em, bisogna valutare con attenzione. Pot odds: uno degli elementi fondamentali del poker. Il Texas Hold'em è un gioco in cui la matematica riveste un'importanza particolare, quasi decisiva per la . Il 6+ Hold'em è un popolare formato di poker 'short-deck' (mazzo ridotto) simile al Texas Hold'em ma con alcune differenze interessanti. sicuramente avrete già sentito parlare di Pot Odds, magari qualcuno di voi si è chiesto. Da sole, però, le odds non servono a molto nel Texas Hold'em. Vanno abbinate alle pot odds, ovvero al rapporto tra l'ammontare del piatto e la. Come leggere le pot odd come percentuali, frazioni e rapporti .. Usare le pot odds nel Texas Hold'em ti aiuterà sicuramente durante il gioco. L'aspetto fondamentale per rendere il nostro gioco vantaggioso nel lungo termine, è racchiuso in due sole parole: odds e pot odds. Queste due.

Toplists